Ad aggiungersi al più recente Beijing Capital International Airport, terzo scalo della capitale cinese firmato dallo studio Foster + Partners, arriva il nuovo aeroporto di Pechino, a Daxing, realizzato da ADPI e Zaha Hadid Architects. Lo scalo aprirà a fine settembre e sarà collegato con il centro della città con treni metropolitani che viaggiano alla velocità di 160 km/h. Il Daxing International Airport è un mix di intelligenza artificiale, robotica e design contemporaneo, disegnato dal genio di Zaha Hadid, icona dell’architettura mondiale, scomparsa nel 2016.

Costato 11 miliardi di dollari, trae ispirazione dall’architettura tradizionale cinese ed è il più grande aeroporto del mondo, con un bacino d’utenza di 72 milioni di passeggeri, quota che si stima verrà raggiunta entro il 2025, per arrivare a 100 milioni entro il 2040. Il design è contraddistinto da una gigantesca stella marina e da una enorme copertura a volta che ammanta i diversi terminal.

Il check-in è automatizzato, robot e dispositivi di intelligenza artificiale aggiornano i viaggiatori sui voli e gli orari.

Con una estensione di 47 chilometri quadrati, il terminal occupa 695 mila metri quadrati, pari a 97 campi di calcio. La struttura è stata costruita in soli 5 anni, grazie al lavoro di 40mila operai.

Foto: Rendering Methanoia © Zaha Hadid Architects