In pochi mesi Alexandria Ocasio-Cortez è passata dall’essere una giovane sconosciuta politica locale a un simbolo della “nuova America” verde e progressista.
Ha 28 anni, ha origini portoricane, non ha esperienza politica. Si definisce “socialista” e fino allo scorso novembre lavorava come cameriera in un ristorante messicano. Ha battuto alle primarie, a sorpresa, il candidato storico dei Democratici, al Congresso da 19 anni, e oggi Ocasio-Cortez è una delle personalità politiche più discusse e studiate degli Stati Uniti.

Foto: www.facebook.com/Ocasio2018
Foto: www.facebook.com/Ocasio2018

Cortez è la fotografia delle trasformazioni in atto tra i Democratici americani: militanti ed elettori voltano sempre più le spalle ai nomi figli dell’estabilishment spostando il partito a sinistra. Alle ultime elezioni di mid term sono tanti i socialisti e ambientalisti eletti tra i Dem: una svolta epocale per un paese che ha sempre visto nel socialismo un nemico da combattere con ogni mezzo.

La pasionaria Alexandria Ocasio-Cortez, orginaria del Bronx, è la più giovane rappresentante mai eletta al Congresso nella storia degli Stati Uniti. Le sue parole d’ordine sono: donne, ambiente, difesa delle minoranze, sanità universale e giovani. Socialista dichiarata e seguace di Bernie Sanders, dopo la laurea alla Boston University, Ocasio-Cortez è tornata a vivere nel suo quartiere a New York, impegnandosi come attivista ed educatrice e mantenendosi facendo la cameriera.

Alexandria Ocasio-Cortez
Alexandria Ocasio-Cortez

Il successo politico è stato costruito e cavalcato dalla democratica americana anche e soprattutto sui social media: Ocasio-Cortez spopola su Twitter, dove ha guadagnato due milioni e mezzo di follower in meno di otto mesi; più di due milioni di follower anche su Instagram.

“Alcuni dicono che ho vinto per motivi ‘demografici’. Prima di tutto, è falso. Abbiamo vinto grazie a elettori di ogni tipo. Secondo, ecco il primo paio di scarpe che ho usato nella mia campagna elettorale. Ho bussato alle porte fino a consumarle talmente che ci è entrata la pioggia. Rispettate gli sforzi fatti. Abbiamo vinto perché abbiamo lavorato più dei nostri avversari. Punto”. (Alexandria Ocasio-Cortez)