In tanti la considerano la città più all’avanguardia d’Europa. Sembra la Svizzera: pulita, ricca, ordinata e vitale. Ma è l’altra faccia della Spagna, il capoluogo dell’antichissima Biscaglia, il cuore avveniristico dei Paesi Baschi. Bilbao unisce la sofisticata eleganza del Casco Viejo, una tradizione industriale e una sorprendente architettura moderna. Il suo pil è tra i più alti del Paese. E si vede.

Azkuna Zentroa

Azkuna Zentroa. A Bilbao c’è un posto in cui l’architettura sfida l’immaginazione. L’Azkuna Zentroa di Philippe Starck è un punto di incontro e di aggregazione della città, un centro polifunzionale in cui è possibile passare del tempo in un ambiente sorprendente e stimolante. Il centro è un ex deposito di vini, abbandonato negli anni settanta e rimasto in disuso per oltre trent’anni. Dell’antico deposito rimane ora lo scheletro esterno, un quadrato in muratura in un meraviglioso stile art nouveau.

Il museo Guggenheim

Il Guggenheim. Bilbao ha puntato molto sull’arte contemporanea e la città è immersa tra opere e gallerie. Il Museo Guggenheim di Bilbao è un capolavoro architettonico. Disegnato dal celebre architetto canadese Frank Gehry, è un’opera d’arte di per sé. È situato lungo il fiume Nervión, nella parte settentrionale della città, e ospita esposizioni temporanee e permanenti di artisti come Richard Serra, Anselm Kiefer, Jeff Koons e molti altri.

Il ponte di Bilbao

Il Casco Viejo. Sulla riva nord del fiume Nervión, il Casco Viejo è il centro storico medievale di Bilbao. Si sviluppa attorno alle 7 vie originali, Las Siete Calles, risalenti al XV secolo ed è uno dei quartieri più animati della città, in particolare dopo le 5 del pomeriggio. Vi si trovano la Cattedrale e il Bilboko Euskal Museoa (il museo storico basco), oltre a caratteristici pintxos bar, ristoranti e boutique.

Il Mercado de la Ribera. Il mercato “del fiume” è uno dei più grandi mercati coperti d’Europa. Oltre a comprare prodotti freschi e ortofrutta, nei vari stand si possono assaggiare i pintxos, la versione basca delle tapas spagnole.

Foto: fosterandpartners.com

I Fosteritos. La metropolitana di Bilbao è un’opera d’arte. Inaugurata nel 1995 ha una forma a Y che costeggia per gran parte il fiume Nervión. Firmata dal celebre architetto Norman Foster, i suoi ingressi sono grandi tubi che emergono dal sottosuolo e che vengono chiamati dalla popolazione basca anche fosteritos in onore del suo costruttore.

La spaiggia di Mundaka

Mundaka è considerata la migliore “onda” in Europa. Molti ritengono che sia addirittura la migliore del mondo e questa fama ha trasformato la piccola città costiera biscaglina e le ha dato il nome della “Mecca del surf” nei Paesi Baschi. Oltre a Mundaka, si possono trovare onde di diversa grandezza e difficoltà anche sulla costa di Urdaibai: la riserva naturale intorno alla foce del fiume Oka, a pochi chilometri da Bilbao, merita una visita. (Foto: Unsplash)