Sanremo 2019 si chiude con una piacevole sorpresa: Mahmood vince il 69° Festival con Soldi. Secondo è Ultimo, terzo Il Volo. Il Premio della critica Mia Martini va a Daniele Silvestri (con Rancore), che ha conquistato anche il premio della sala stampa Lucio Dalla e il premio Sergio Bardotti per il miglior testo. Simone Cristicchi si è aggiudicato il Premio Sergio Endrigo per la migliore interpretazione e il premio Giancarlo Bigazzi per la miglior composizione musicale. Premio Tim Music al brano più ascoltato sulla loro piattaforma musicale va a Ultimo.

L’esclusione dal podio di Loredana Bertè, arrivata solo quarta e data per favorita, ha suscitato i fischi e le ire dell’Ariston che ha più volte invocato “Loredana, Loredana, Loredana”, tra l’imbarazzo dei conduttori.

In foto: Mahmood.

La vittoria di Mahmood non è passata inosservata al ministro dell’interno Matteo Salvini che in un post ha scritto: “Mahmood… mah…La canzone italiana più bella?!? Io avrei scelto #Ultimo, voi che dite??”
Il tweet ha scatenato l’ironia dei social e in tanti hanno parafrasato il testo di Mahmood “Cercavi solo soldi, soldi, soldi” riferendolo ai 49milioni di euro che la Lega deve allo Stato Italiano

- PUBBLICITÀ -

Si chiude così un’edizione che ha cantato l’Italia di oggi e ha portato sul palco dell’Ariston il tema dei migranti, del lavoro, del futuro. Il festival lo ha vinto un artista di 27 anni, figlio di madre sarda e padre egiziano. Alle polemiche, Mahmood ha risposto: «Io sono un ragazzo italiano al 100%, sono nato e cresciuto a Milano. Nel brano ho messo una frase araba che è un ricordo della mia infanzia».
I migranti sono stati al centro del brano di Motta, tra i migliori del festival “Dov’è l’Italia”, e degli interventi ironici di Claudio Bisio e del duo comico Pio e Amedeo.
Sanremo resiste, così, all’Italia sovranista del vicepremier Salvini e degli odiatori da tastiera, dimostrando come la musica possa unire e l’incontro di culture possa generare ricchezza.

Il festival ha riportato in scena anche le icone Loredana Bertè, Patty Pravo e – fuori concorso – Ornella Vanoni. E poi tanta trap, indie, i nuovi nomi della discografia nazionale e pochi classici. In ogni puntata, ascolti buoni ma non esaltanti, intorno ai 9 milioni ed ospiti – tutti italiani – come Bocelli, Giorgia, Marco Mengoni, Antonello Venditti, Riccardo Cocciante, Alessandra Amoroso, Fiorella Mannoia. Per tutti, lunghi applausi e standing ovation.
La classifica, come da tradizione ha deluso tanti, ma a Sanremo 2019, è andata in scena l’Italia di oggi.

LE 24 CANZONI
- PUBBLICITÀ -