Performance e concerti itineranti, opere di videomapping e opere immersive sono le proposte internazionali che la Fondazione Romaeuropa porterà a “La Festa di Roma” (clicca qui per scoprire il programma completo), il Capodanno della Capitale in piazza, voluto da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale con il supporto del Dipartimento Attività Culturali e la collaborazione delle Istituzioni culturali della città. La Festa animerà il centro di Roma, dalle ore 21 del 31 dicembre 2018 alle 21 del 1° gennaio 2019.

Le proposte della Fondazione Romaeuropa per La Festa di Roma 2018 saranno animate dalle discipline artistiche e i linguaggi del presente, da sempre tratti distintivi del Romaeuropa Festival, la cui trentatresima edizione si è conclusa il 25 Novembre 2018. Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito.

LA DANZA VERTICALE – IL POSTO
(Palazzo dell’Anagrafe-dalle 15.30 alle 21)

Sulla facciata del Palazzo dell’Anagrafe la compagnia Danza Verticale – Il Posto guidata dalla coreografa Wanda Moretti (già protagonista della seconda edizione del La Festa di Roma) costruirà Il Gigante, una performance in grado di riunire musica, danza e acrobatica per rappresentare un’umanità che corre verso il futuro ma che fa i conti con i legami con il suo passato. (Foto di Francesca Bocchia).
.

LA DANZA DI VIRGILIO SIENI
(Itinerante – dalle 15.30 alle 21)

Cammino Popolare è la performance che sarà presentata dal maestro dalla danza internazionale Virgilio Sieni. Pensata come un progetto itinerante con coinvolgimento cittadino, la marcia incontrerà, durante il suo tragitto, il concerto itinerante delle bande Fanfaroma, Titubanda e Fantomatic Orchestra della Scuola di Musica Popolare di Testaccio oltre al Coro dei bambini del Teatro dell’Opera. (Foto: Cammino popolare – di M. Davis).
.

IL CIRCO DI JOHANN LE GUILLERM
(Itinerante – dalle 15.30 alle 21)

Ancora itinerante è l’opera, a metà tra installazione pubblica e performance, presentata dal francese Johann le Guillerm, pluripremiato artista circense, impegnato in un percorso multidisciplinare di ricerca che mescola scultura, installazione, performance, conferenza e spettacolo dal vivo. Con La Transumante l’artista costruirà una creatura di legno, composta da centosessanta blocchi di tre metri di lunghezza, che attraverserà i luoghi de La Festa di Roma, animata e manipolata da dieci performer. (Foto: Transumante di Johann Le Guillerm – di David Dubost).
.

VIDEO MAPPING DI PHILIPP GEIST
(Isola Tiberina – dalle 15.30 alle 21)

Arriva a Roma il berlinese Philipp Geist, artista ormai acclamato in tutto il mondo per le sue visionarie opere di video mapping, capaci di rileggere i luoghi storici delle differenti città attraverso colori, stimoli luminosi, immagini e scritte. Manipolerà gli spazi dell’Isola Tiberina, trasformandola in un sogno ad occhi aperti. (Foto: Videomapping di Philipp Geist).
.

LA “NUVOLA” DI QUIET ENSEMBLE
(Piazza Sant’Anastasia – da mezzanotte)

Ephemeral è il titolo dell’opera site-specific creata dal gruppo italiano Quiet Ensemble per Piazza Sant’Anastasia. Il duo composto da Fabio Di Salvo e Bernarndo Vercelli inviterà lo spettatore ad immergersi in una vera e propria nuvola in continua mutazione caratterizzata da colori pieni, arcobaleni stroboscopici, temporali e albe. (Foto: Invisibili Orchestre).

- PUBBLICITÀ - 

LA “CUPOLA” DI FRANCOIS MONCAREY
(Via della Greca – dalle 15.30 alle 21)

Altrettanto immersivo è lo spazio del DOME, una cupola geodetica che consente la produzione di opere multimediali a 360°. Qui presenterà le sue opere video, interamente dedicate alla luna e ai pianeti, François Moncarey, fondatore di MySquare, collettivo di artisti e tecnici legati dal desiderio di creare esperienze uniche e sensoriali. (Foto: MySquare).
.

SCUOLA POPOLARE DI MUSICA DI TESTACCIO
(Itinerante – dalle 15.30 alle 21)

La Scuola Popolare di Musica di Testaccio (in collaborazione con La Scuola di Musica Popolare di Donna Olimpia, l’Associazione Culturale Titubanda e l’Associazione Culturale Insiemi Sensibili), oltre ad accompagnare la marcia di Virgilio Sieni, sarà impegnata in un programma di concerti stanziali e in movimento presentati da differenti gruppi ed Ensemble nel segno della contaminazione tra generi musicali e stili rappresentativi di diversi territori e tradizioni: Mandolins like salami, Avenida America, Italian Jazz Swingers, Giulia Salsone Group, Go-Dex Quartet, ESTESTEST! Balkan Popular Sound. Tra Piazza di Monte Savello e Via di Foro Olitorio.

Info:
www.romaeuropa.net