Dagli Stati Uniti al Vecchio Continente, tre esperti di hamburger di fama mondiale – Randy Garutti di Shake Shack, Scott Collins dei ristoranti Meatliquor di Londra e Uwe Opocensky del Greater China Restaurant Co. a Hong Kong – hanno stilato una lista di 27 posti in cui gustare i migliori panini del pianeta. La buona notizia è che c’è tanta Europa per una tradizione tipicamente anglosassone. Quella cattiva è che manca l’Italia. Noi ne abbiamo scelti 10, l’ordine in cui ve li presentiamo è casuale e non segue una graduatoria. Un viaggio per i palati più esigenti, tutto da gustare.

1. A New Haven nel Connecticut c’è un’istituzione a cui far visita. Si tratta di Louis Lunch, che addirittura rivendica l’invenzione dell’hamburger sandwich nel 1900. Non accetta carte di credito ed è chiuso per gran parte della settimana: “Aprono se ne hanno voglia – spiega Garutti – e non ti permettono di usare il ketchup”. Sono tutti avvisati.
2. A Londra, dove la storia dell’hamburger è probabilmente iniziata, i tre chef hanno scandagliato dapprima la capitale del Regno Unito, crogiolo di tutte le novità culinarie del momento, luogo di sperimentazione e di sovversione della tradizione. Il primo nome della lista è Bar Boulud, dove Daniel Boulud prepara il suo ormai celeberrimo Piggy Burger.
3. Restando nella capitale britannica, al 28esimo piano dell’Hilton di Park Lane di Londra si può cenare al Galvin at Windows, gustandosi la vista spettacolare e un ottimo hamburger.
4. Sempre a Londra, Farmacy è una chicca per vegetariani e celiaci: serve un hamburger di miglio, fagioli neri, funghi, salsa di bacche di goji, avocado, cetrioli e pomodori, in un panino gluten-free.
5. Per il continente asiatico i tre chef hanno censito Corea del Sud, Giappone e Indonesia. A Seul, il Burgermine ha associato all’hamburger il concetto di all-you-can-eat. Ognuno può costruire il proprio hamburger da un buffet, con tanto di patatine fritte. Tutto rigorosamente no limits.

6. Siete in viaggio in Indonesia? Due indirizzi entrambi a Kuta, Bali: Five Monkeys e Corner House. Il bacon cheeseburger del primo promette di saziare anche i più esigenti.
7. Tre nomi sono da segnare in agenda per chi è in viaggio per Sydney: Chur Burger, Belle’s Hot Chicken e Burger Project. Una volta in città affidate a loro la vostra voglia di hamburger gourmet. Occhio a Belle’s Hot Chicken (in foto): se chiederete di aggiungere del piccante al vostro piatto potreste quasi pentirvene.
8. Partiamo per New York, a Brooklyn, dove gli chef tirano fuori dal cilindro Pizza Loves Emily. Nonostante sia un posto da pizza, gli esperti assicurano un hamburger eccezionale, in un panino con impasto pretzel e con una salsa cheese-and-buffalo.
9. Restando nella Grande Mela, nel West Village, The Spotted Pig è il gastro pub di April Bloomfield, che serve uno degli hamburger più osannati della città, con roquefort e patatine fritte a bastoncino.
10. Torniamo in Europa. I tre top chef hanno saltato Italia, Spagna e Germania, e tra i top burger hanno scelto quelli di Big Fernand, a Parigi, dove servono – pare – i migliori panini di Francia.