L’applauso è unanime per un uomo che ha contribuito a scrivere la storia della Tv. Perbene, signore, gentile, umano sono gli aggettivi che più ricorrono nei post sui social e nel ricordi di amici, colleghi e semplici telespettatori.
Fabrizio Frizzi è morto all’ospedale Sant’Andrea di Roma, in seguito ad una emorragia cerebrale. Aveva 60 anni ed è stato forse l’ultimo dei grandi conduttori della tradizione Rai. Dalla Tv dei ragazzi alla conduzione di programmi cult degli anni 90 come Europa Europa e Scommettiamo che. Da Il barattolo al mitico Tandem fino a Pane e marmellata. E poi I fatti vostri, Miss Italia, L’Eredità. Era un uomo equilibrato, ironico, mai sopra le righe.

Nessuno scandalo nei suoi lunghi 40 anni di carriera televisiva. Il suo sorriso ha conquistato milioni di italiani che in queste ore lo ricordano con migliaia di post sui social. E’ stato il simbolo di uno stile di fare Tv: raffinato, rispettoso, mai sgangherato. E’ stato sposato per 10 anni con Rita Dalla Chiesa ed ora lascia una moglie, Carlotta Mantovan, e una figlia di 4 anni e mezzo. “Lotto per vedere mia figlia crescere”, diceva Fabrizio Frizzi, due mesi fa nella sua ultima intervista rilasciata al Corriere della Sera.

IL SALUTO DEI COLLEGHI

Per la Rai, “con Fabrizio se ne va un pezzo di noi, della nostra storia, del nostro quotidiano”. Per Pippo Baudo, “in paradiso c’è un posto speciale per lui”. “Grazie amico mio per tutto”, scrive su Instagram Antonella Clerici. “La tua delicatezza ci mancherà moltissimo”, è il ricordo di Luciana Littizzetto. “Un gentiluomo e un amico”, anche per Giorgio Panariello. Max Giusti, amico oltre che collega di Frizzi, scrive: “Voglio ricordarti col sorriso che avevi sempre anche se oggi, sono morto un po’ anche io! Ti voglio bene”.