Che cosa hanno in comune una tavola da skate e gli aghi di pino? I più potrebbero pensare: nulla. Ma chi è ben informato sul mondo dello skateboarding, un’analogia la trova. Il merito va a Davide Barreca, diplomato IED in Interior Design nel 2015. È proprio allo IED che si confronta per la prima volta con il mondo della progettazione. Dopo essersi laureato con il massimo dei voti, vince una borsa di studio per partecipare al primo corso master in artigianato digitale organizzato in Italia da Samsung in collaborazione con IED: Samsung Maestros Academy @IED. Qui nasce la sua idea: sviluppare una linea di skateboard tailor made fatti di aghi di pino.
Ecco come è nato il brand ‘NI:DLS, che oggi si evolve in un vero e proprio collettivo.

Ritratto

Abbiamo incontrato Davide Barreca creatore e fondatore del marchio.

Come nasce l’idea di creare skate utilizzando aghi di pino? Qual è stata l’ispirazione?
Un anno fa mi trasferivo a Milano per seguire il master organizzato da Samsung. Mi serviva un mezzo di trasporto alternativo alla macchina (impraticabile a Milano) o all’autobus. Acquisto un minicruiser in legno massello prodotto artigianalmente da due ragazzi veneti bravissimi, OtherSide. Ho iniziato a vivere le strade della città e mi dico: perché continuare a usare il legno se gli alberi stessi ci forniscono costantemente di aghi di pino? La consistenza è legnosa, cambia solo la scala. La sfida stava nel dimostrarne la resistenza. Da qui la mia idea è diventata progetto durante il periodo del master. E cosa progettare se non uno skate?

Quali sono state le difficoltà a livello progettuale che hai incontrato? Quanto tempo impieghi per realizzare una tavola e dove raccogli gli aghi di pino?
Fin dalle prime prove fatte a dicembre scorso nel laboratorio di un amico, sembrava impossibile trovare la strada giusta. La tecnologia produttiva era sbagliata. Tornato a Milano dopo le festività mi sono confrontato con un compagno di corso che mi consiglia la lavorazione sottovuoto. YouTube è stata una grande fonte di ispirazione. Nei primi tentativi ho affrontato anche tanti errori, fino a quando ho imboccato finalmente la giusta strada. Le tavole che realizziamo sono customizzabili, grazie alle possibilità compositive del materiale. Generalmente il cliente aspetta 14 giorni. Gli aghi di pino che usiamo arrivano prevalentemente dalla Lombardia e dal Lazio. Le imprese del verde trovano la loro convenienza nel darci le potature: il loro smaltimento ha costi non indifferenti. Da non molto siamo in contatto anche con delle ragazze appartenenti ad un gruppo scout di Roma che raccolgono gli aghi di pino per pulire le strade della città.

Crewtavole_2

Perché i tuoi clienti scelgono l’estetica delle tue tavole?
Chi sceglie il miniruiser ‘NI:DLS se ne innamora fin da subito. È una tavola che colpisce. Le geometrie e i pattern sorprendono anche perché sono plasmati con un materiale naturale. Ogni skate è un pezzo unico e personalizzabile.

In che modo IED e Samsung Maestros Academy ti hanno supportato?
Il corso organizzato da Samsung nella sede di IED Milano mi ha aperto la testa nel vero senso della parola. Le competenze di tutti i professionisti che mi hanno accompagnato in quegli otto mesi sono state utili: hanno fatto crescere la mia idea. Ed io con lei. Dopo le due esperienze Makere Faire di Roma e Bilbao, stiamo studiando nuovi prodotti. Stiamo per uscire con una serie limitata “error”, che strizza l’occhio al mondo del jewel design: si potrà trovare insieme alle nostre maglie e i minicruiser in tre store Romani: Concept Animalier, Guns e Mark.

Come hai intenzione di sviluppare il tuo progetto? Quali sono i prossimi passi?
Il progetto si svilupperà ulteriormente con nuovi prodotti: tra pochissimo lanceremo anche una nuova linea di occhiali da sole in aghi di pino.

12376175_762095353895725_7580874003377842641_ntavole_1
.
Scopri l’offerta dei corsi di Specializzazione e Formazione Avanzata Design in partenza nei prossimi mesi:
Design degli Interni – Base ITA
Design degli interni – Avanzato ITA
SelfProduction Design