Meno soldi per i singoli lavoratori, ma si allarga la platea dei beneficiari. È questo in sintesi ciò che prevede il Decreto Rilancio da 55 miliardi approvato dal Consiglio dei Ministri e illustrato mercoledì 13 maggio in conferenza stampa dal premier Giuseppe Conte. Non ci sono gli aumenti di bonus promessi in queste settimane ai lavoratori autonomi, ma restano confermati i 600 euro anche ad aprile. In cambio, arriva il reddito di emergenza, lo stop all’IRAP, la proroga della cassa integrazione in deroga, finanziamenti a fondo perduto per le imprese e anche un’intesa sulla regolarizzazione dei lavoratori stranieri. Il decreto è composto da 256 articoli e nasce per far fronte all’emergenza economica causata dal coronavirus. Ecco tutte le misure previste.

Cig e Bonus Autonomi

Tempi più rapidi per la Cig (altre 9 settimane) e anche per quella in deroga, che non passerà più dalle Regioni ma direttamente dall’Inps. L’istituto in 15 giorni dalla domanda erogherà un anticipo del 40% dell’assegno.

Bonus per autonomi: nessun aumento è previsto per il mese di aprile come annunciato in precedenza e l’importo è confermato a 600 euro. Il pagamento sarà automatico per chi ha ricevuto il bonus di marzo (ma oltre 960 mila autonomi sono ancora in attesa). La terza mensilità (di maggio) salirà a 1000 euro solo per i più danneggiati ovvero per coloro che abbiano subito una comprovata riduzione di almeno il 33% del reddito del secondo bimestre 2020, rispetto al reddito del secondo bimestre 2019.

Congedi familiari e Bonus babysitter

I giorni di congedo speciale al 50% passano da 15 a 30 e si potranno chiedere, però, fino a fine luglio.

• Raddoppia anche il bonus babysitter (1.200 euro, 2.000 per sanitari e forze dell’ordine) che si potrà usare anche per pagare i centri estivi.

• Le famiglie con redditi fino a 36mila euro avranno anche una ulteriore detrazione di 300 euro.

• I genitori potranno anche chiedere di proseguire con lo smart working, a patto però che a casa non ci siano mamma o papà o perché non lavorano o perché beneficiari di sostegni al reddito.

Scuola e Università

• Saranno stabilizzati 16 mila insegnanti e saranno effettuati lavori di ristrutturazione degli edifici scolastici. L’investimento totale è di 1 miliardo e mezzo.

• Arrivano 40 milioni per la pulizia delle aule e i dispositivi di protezione per prof e studenti che torneranno in classe per sostenere, tra un mese, la maturità.

• In arrivo anche 1,4 miliardi per l’Università.

Pacchetto Turismo

• Tra le misure di sostegno al turismo: stop alla prima rata Imu per alberghi, ostelli, b&b, stabilimenti balneari, terme e campeggi; tax credit per chi sceglierà le vacanze in Italia.

Bonus fino a 500 euro per le famiglie con Isee fino a 40mila euro, da spendere in parte nelle strutture ricettive e in parte da scontare dalle tasse. In particolare si tratta di 150 euro per i single, 300 per le coppie, fino a 500 per le famiglie.

• Per aiutare bar e ristoranti a rispettare le distanze anti-contagio è sospesa la tassa sull’occupazione aggiuntiva del suolo pubblico per i tavolini all’aperto.

• Previsti anche 100 milioni per i Comuni per il buco della tassa di soggiorno.

Imprese: Stop Irap (quasi per tutti)

Stop Irap. Tutte le imprese (con l’esclusione di quelle sopra i 250 milioni di ricavi, ovvero meno di mille imprese) non dovranno passare alla cassa a giugno per la rata Irap. La cancellazione vale circa 4 miliardi che si aggiungono ai circa 6 per i ristori a fondo perduto sotto i 5 milioni (minimo 1000 euro, calcolati sulla base delle perdite, al 20-25-10%).

• Per le imprese più piccole ci saranno sconti sulle bollette (appostati 600 milioni) e il credito d’imposta sugli affitti al 60% esteso a tutte le aziende.

• Per le attività di medie dimensioni, tra 5 e 50 milioni, ci sarà un mix di incentivi fiscali agli aumenti di capitale e la possibilità di un intervento di Invitalia con un nuovo ‘Fondo patrimonio Pmi’.

• Previsti incentivi anche per i privati che investono in aziende danneggiate dal Covid.

• Per le imprese sopra i 50 milioni scenderà in campo Cdp.

Sospese plastic e sugar tax.

Rinviate al 16 settembre le scadenze fiscali.

• Aumento a 1 milione delle compensazioni.

• Aiuti anche alle start up innovative.

Bici e Case: Bonus Green

• Il Decreto prevede incentivi green da 500 euro per bici e monopattini.

• Rafforzamento di ecobonus e sismabonus, al 110% se i lavori consentiranno un salto di due classi di efficienza.

• Per la mobilità, arrivano anche rimborsi degli abbonamenti ai mezzi pubblici e fondi per le aziende del trasporto locale.