In questa caldissima estate 2019, in tanti – tra turisti e abitanti – scelgono musei e città d’arte per trascorrere le ferie o i week end. Scopriamo le mostre e le esposizioni più importanti di questa estate 2019.

NORD ITALIA
Belle Ferronière, 1490. Leonardo Da Vinci.
Belle Ferronière, 1490. Leonardo Da Vinci.

Sicuramente, il protagonista di quest’anno è Leonardo Da Vinci: mostre ed eventi celebrano, in tutta Italia, i 500 anni dalla sua morte. “Milano e Leonardo” è il programma di iniziative volte a scoprire e ad approfondire la figura di uno dei geni più eclettici della storia. Tra questi, il Palazzo Sforzesco di Milano ospita tre itinerari dedicati al suo legame con la Lombardia e la propria visione della natura e della scienza all’interno dell’arte. “Leonardo e la Sala delle Asse tra Natura, Arte e Scienza“ è invece in programma presso la Cappella Ducale fino al 18 agosto: una ricca selezione di disegni originali di Leonardo da Vinci è messa a confronto con opere di artisti leonardeschi e del Rinascimento.
Il Palazzo Reale ospita, fino al 6 ottobre, la mostra dedicata ai Preraffaelliti con le opere di 18 artisti appartenenti alla collezione Tate, tra cui Millais e Watherhouse.
“Broken Nature: Design Takes on Human Survival” è il titolo della XXII Esposizione Internazionale della Triennale di Milano che per la speciale occasione, dal 1° marzo al 1° settembre 2019, sceglie al timone Paola Antonelli, curatrice per l’architettura e il design al Museum of Modern Art di New York. La parola chiave è design “ricostituente” e Broken Nature.

Venezia
Venezia Biennale

A Venezia prosegue fino al 24 novembre la 58. Esposizione Internazionale d’Arte: la Biennale quest’anno è intitolata “May You Live In Interesting Times”. Il titolo è un’espressione della lingua inglese a lungo erroneamente attribuita a un’antica maledizione cinese, che evoca periodi di incertezza, crisi e disordini.
Sempre a Venezia, nella Galleria Internazionale di Arte Moderna Ca’Pesaro, è visitabile fino al 24 novembre la mostra dedicata alle opere (ben 80) di Arshile Gorky.

Al Palazzo Ducale di Genova è in corso fino a settembre la mostra dedicata a Giorgio De Chirico. Nelle opere dell’artista nato in Grecia e deceduto a Roma nel 1978, c’è l’amore per la Metafisica, quella verità che si cela in ogni oggetto e che si può vedere se lo si pone al di fuori del suo solito contesto.

CENTRO ITALIA
Firenze. Gli Uffizi
Firenze. Gli Uffizi

A Firenze, gli Uffizi ospitano fino al 29 settembre “I cento Lanzi del Principe”: una rassegna di dipinti, incisioni, disegni, armi, armature, addirittura suoni, racconta la storia dei Lanzi sotto vari aspetti – sociali, culturali, militari – e il loro impatto sulla vita cittadina.
Sempre a Firenze, il Giardino di Boboli viene movimentato da 16 sculture di Tony Cragg, creando un affascinante dialogo tra natura e scultura contemporanea. Visitabile fino al 27 ottobre 2019.

Anche Perugia celebra Leonardo: la Galleria Nazionale dell’Umbria ospita fino al 4 agosto la Madonna Benois. Dopo 35 anni dalla sua prima e unica esposizione torna in Italia con un prestito dall’Ermitage di San Pietroburgo.

Roma offre numerosi appuntamenti con l’arte, anche d’estate. Ai Musei Capitolini fino al 3 novembre è in corso la mostra dedicata a Luca Signorelli, uno dei protagonisti del Rinascimento della capitale che ha partecipato alla decorazione della Cappella Sistina.
Al Museo dell’Ara Pacis gli appassionati di storia antica potranno visitare, fino al 27 ottobre, la mostra “Claudio Imperatore. Messalina, Agrippina e le ombre di una dinastia”.
Roma, da alcuni anni, è anche una delle nuove capitali europee e mondiali di Street Art. Vale la pena scoprire l’arte urbana romana, un itinerario che attraversa circa 150 strade e 30 quartieri, dal centro alle periferie, con oltre 350 opere. (Leggi qui la nostra Guida alla Street Art di Roma)
Al MAXXI è in mostra “Elisabetta Catalano. Tra immagine e performance” fino al 22 dicembre. Chiude l’8 settembre la mostra “World Record di Paola Pivi”, mentre “Lo spazio dell’immagine” è il titolo della nuova Collezione Permanente del Maxxi, riorganizzata e arricchita con nuove opere contemporanee.
Al Foro di Augusto e al Foro di Cesare, arrivano i Viaggi nell’Antica Roma 2019: due storie e due percorsi a cura di Piero Angela e Paco Lanciano: ogni sera, fino al 3 novembre.
Presso la Galleria d’Arte Moderna è visitabile fino al 13 ottobre l’esposizione “Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione”: una riflessione sulla figura femminile attraverso artisti che hanno rappresentato e celebrato le donne tra fine Ottocento, lungo tutto il Novecento e fino ai giorni nostri.

SUD ITALIA
Matera
Matera. I Sassi

La città di Matera è la capitale della Cultura 2019. Tanti sono gli appuntamenti con l’arte disseminati in città, in un programma che abbraccia 330 giorni su 365 e cinque sezioni, con quattro grandi mostre cardine e 60 progetti satellite. Inaugurata lo scorso 2 dicembre la mostra ‘La Persistenza degli Opposti’ di Salvador Dalì resterà visitabile fino al prossimo 30 novembre, presso il complesso rupestre di Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci. Presso il Museo di Palazzo Lanfranchi è aperta al pubblico la mostra “Rinascimento visto da Sud. Matera, l’Italia meridionale e il Mediterraneo tra ‘400 e ‘500”. Fino al 20 settembre, invece, il pane diventa arte: “Tutti i pani del mondo” è l’esposizione a cura di Andrea B. Del Guercio, negli Ipogei della Fondazione Sassi nel rione Sasso Barisano.

Blurb a Napoli
Blurb a Napoli

A Napoli, l’arte “subacquea” di Blub, street artist dall’identità celata ma dal grande senso creativo e critico, è visitabile per le vie del centro storico: 40 stampe sono comparse a sorpresa, un “omaggio a chi trova soluzioni in un mare di difficoltà”, come ha dichiarato l’artista.
Nel Museo e Real Bosco di Capodimonte, fino al 15 settembre, la mostra “Oro Rosso” presenta le opere di Jan Fabre, tra sculture in oro e disegni di sangue creati dall’artista dagli anni Settanta ad oggi.
Il Museo Madre ospita, oltre alla collezione permanente, le mostre “L’Amica geniale. Visioni dal set” (fino al 9 settembre), “Liam Gillick. In piedi in cima a un edificio: Film 2008-2019” (fino al 14 ottobre), “Pier Paolo Calzolari. Painting as a Butterfly” e “Jan Fabre. L’uomo che misura le nuvole” (entrambe in mostra fino al 30 settembre).

Il Castello aragonese di Otranto alza il sipario su Modigliani, con una mostra multimediale di oltre quaranta riproduzioni in scala 1:1. In scena, anche filmati, immagini e altri materiali provenienti dall’archivio personale dell’artista. Fino al 3 novembre 2019.

A pochi chilometri, nel Castello Volante di Corigliano d’Otranto, la sedicesima edizione della “Festa di Cinema del reale” rende omaggio a Letizia Battaglia con una mostra fotografica sulla celebre reporter palermitana, visitabile fino al 31 ottobre 2019.

Dalla ritrovata integrità della statua nasce la mostra “Il kouros ritrovato”, visitabile fino al 3 novembre al Museo Civico di Castello Ursino a Catania. La testa rinvenuta a Lentini dal principe di Biscari e conservata al Museo di Castello Ursino, è stata ricongiunta nel 2018 al torso acquisito da Paolo Orsi e conservato nel Museo Archeologico Regionale di Siracusa che oggi porta il suo nome.