Da Loredana Berté, regina della prima serata, ad Elodie. E poi Ornella Vanoni, il bacio tra Achille Lauro e Boss Doms per il matrimonio egualitario, l’energia della Rappresentante di Lista, il talento di Madame. 

Doveva essere l’anno del trionfo. Lo preannunciavano i numeri dell’anno scorso e le misure anti-Covid che impediscono agli italiani di uscire di casa la sera. Invece, il calo di share c’è stato, anche con numeri importanti. Cosa non ha funzionato? L’assenza del pubblico in sala, con gli applausi registrati, ha reso sicuramente tutto più difficile e la noia in molti momenti ha prevalso, complici gag spesso non riuscite, con il co-presentatore Fiorello inciampato più volte in gaffes e battute da dimenticare. Eppure la buona musica c’è stata, con brani e artisti in linea con la scena discografica contemporanea.

Chi ci ha convinto di più? Tra gli ospiti, sicuramente, Loredana Berté, regina della prima serata, Elodie che ha travolto l’Ariston, Matilda De Angelis che ha affiancato Amadeus e Fiorello nella serata di martedì, Ornella Vanoni super ospite dell’ultima serata di sabato. Achille Lauro ha conquistato il pubblico (meno la critica) con i suoi “quadri”. Nella serata di venerdì, vestito da sposa, ha baciato Boss Doms in sostegno del matrimonio egualitario, con buona pace degli ultraconservatori.

Tra i cantanti in gara, ci hanno convinto Colapesce-Di Martino, Madame, La Rappresentante di Lista, Malika Ayane, Noemi e i vincitori Maneskin con Willie Peyote premio della critica Mia Martini. Nella serata dei duetti, forse la più riuscita del festival, Rettore con LRDL e Maneskin con Manuel Agnelli hanno proposto le cover migliori. Abbiamo riassunto la musica proposta da Sanremo 2021 in 10 momenti da rivedere e riascoltare.

1. Colapesce – Di Martino, classe e qualità all’Ariston (in gara)


2. L’energia travolgente de La Rappresentante di Lista (in gara)


3. Madame
, a 19 anni la sorpresa del festival, premio miglior miglior testo Sergio Bardotti (in gara) 


4. Maneskin
, i vincitori del festival, miglior duetto (con Manuel Agnelli) celebrano i Cccp (serata cover)


5. Rettore
, icona pop al festival in duetto con LRDL (serata cover)


6. Willie Peyote
(premio della critica Mia Martini) duetta con Sanuele Bersani (serata cover)


7. Max Gazzè canta Giovanni Lindo Ferretti (serata cover)


8. Annalisa celebra Tenco con Federico Poggipollini (serata cover)


9 . Arisa
con Michele Bravi ricorda Pino Daniele (serata cover)


10. Coma_Cose cantano Battisti con Alberto Radius (serata cover)

 


Di Mauro Orrico
Salentino di origine, romano di adozione, è laureato in Scienze Politiche (La Sapienza) con Master in Tutela Internazionale dei Diritti Umani. Ha lavorato per Rai3 e La7d. Da 14 anni è anche organizzatore di eventi di musica elettronica e cultura indipendente. Nel 2014 ha fondato FACE Magazine.it di cui è direttore editoriale..