Inizia l’era Biden – Harris. Il nuovo presidente: “La democrazia ha prevalso. Basta con questa guerra incivile”. Trump ha lasciato la Casa Bianca promettendo: “Torneremo, in qualche modo”.

Appena giurato da 46esimo presidente degli Stati Uniti, Joe Biden ha invitato all’unità e alla coesione, promettendo di essere il presidente di tutti gli americani: “La democrazia ha prevalso. Basta con questa guerra incivile. Se siamo uniti, non perderemo mai come americani. Oggi cominciamo da capo, tutti. Riascoltiamoci, ricominciamo a sentirci e a portarci rispetto”. Al suo fianco c’era Kamala Harris, la prima vicepresidente donna a ricoprire l’incarico nella storia americana.

Una foto postata da Joe Biden su Facebook, poco prima del giuramento.

Biden ed Harris hanno giurato mercoledì, in una Washington gelida, blindata e senza folla, memore dell’assalto al Congresso del 6 gennaio e dove intorno alle 16 (ora italiana) un allarme bomba ha provocato l’evacuazione della Corte Suprema. Sul palco del giuramento c’erano anche Lady Gaga – che ha cantato l’inno nazionale americano – e Jennifer Lopez, popstar di origini portoricane, che si è esibita in ‘This land is your Land’ e in spagnolo ha gridato: “Libertà e giustizia per tutti!”. Biden ha parlato dell’inizio di un tempo di speranza, in cui “vinceremo sul suprematismo bianco e sul terrorismo interno”.
Nel suo primo giorno da presidente, Biden ha firmato i primi 17 provvedimenti, che cancellano molte delle politiche di Trump. Tra questi, gli Stati Uniti rientrano negli accordi di Parigi sulla lotta al Climate Change e nell’Oms. Contro il covid, invece, le mascherine diventano obbligatorie.

Donald Trump ha lasciato ieri la Casa Bianca poco dopo le 8 di mattina per imbarcarsi per l’ultima volta da presidente sull’elicottero che lo avrebbe portato alla Joint Base Andrews, prima di ripartire a bordo dell’Air Force One per Palm Beach. In un breve saluto ai giornalisti, ha detto: “Ritorneremo in qualche modo”.