I dati di ieri, sabato 18 settembre: 4.578 contagi e 51 morti, tasso di positività all’1,3%. Scendono ancora i ricoveri (-31) e le terapie intensive (-6). Calano anche i dati settimanali: 6mila casi in meno negli ultimi 7 giorni.

I dati di Sabato 18 settembre

+ 4.578 nuovi casi
+ 1,3% Tasso di positività (ieri 1,6%)

+ 51 decessi
+ 5.756 dimessi
1.231 attualmente positivi (113.040)
31 ricoverati con sintomi (3.958)
6 terapia intensiva (519)
1.194 isolamento domiciliare (108.563)
 

I contagi nelle Regioni

• Lombardia 879.291: +765 casi (ieri +360) con 74.638 tamponi
• Veneto 464.819: +536 casi (ieri +463) con 52.655 tamponi
• Campania 452.808: +337 casi (ieri +477) con 17.720 tamponi
• Emilia-Romagna 420.118: +403 casi (ieri +473) con 38.746 tamponi
• Lazio 381.046: +376 casi (ieri +368) con 23.364 tamponi
• Piemonte 376.712: +237 casi (ieri +296) con 36.194 tamponi
• Sicilia 292.607: +643 casi (ieri +602) con 18.040 tamponi
• Toscana 278.907: +326 casi (ieri +494) con 19.051 tamponi
• Puglia 267.037: +156 casi (ieri +175) con 15.194 tamponi
• Marche 112.959: +94 casi (ieri +105) con 3.549 tamponi
• Friuli-Venezia Giulia 112.914: +97 casi (ieri +102) con 10.772 tamponi
• Liguria 111.850: +75 casi (ieri +97) con 8.413 tamponi
• Calabria 82.058: +201 casi (ieri +163) con 4.087 tamponi
• Abruzzo 80.616: +60 casi (ieri +81) con 7.829 tamponi
• P. A. Bolzano 76.285: +65 casi (ieri +55) con 8.910 tamponi
• Sardegna 74.674: +55 casi (ieri +84) con 2.822 tamponi
• Umbria 63.235: +68 casi (ieri +84) con 7.415 tamponi
• P. A. Trento 48.088: +49 casi (ieri +29) con 4.479 tamponi
• Basilicata 29.736: +28 casi (ieri +34) con 731 tamponi
• Molise 14.441: +4 casi (ieri +8) con 506 tamponi
• Valle d’Aosta 12.074: +3 casi (ieri +2) con 818 tamponi

I decessi nelle Regioni

• Lombardia 33.981: +2 decessi (ieri +2)
• Veneto 11.738: +2 decessi (ieri +4)
• Campania 7.858: +5 decessi (ieri +7)
• Emilia-Romagna 13.432: +5 decessi (ieri +7)
• Lazio 8.595: +2 decessi (ieri +5)
• Piemonte 11.746: +4 decessi (ieri +1)
• Sicilia 6.691: +18 decessi (ieri +16)
• Toscana 7.100: +5 decessi (ieri +9)
• Puglia 6.764: nessun nuovo decesso (ieri +5)
• Marche 3.063: +1 decesso (ieri +1)
• Friuli-Venezia Giulia 3.814: +1 decesso (ieri +1)
• Liguria 4.396: +1 decesso (ieri +2)
• Calabria 1.371: +2 decessi (ieri +4)
• Abruzzo 2.535: nessun nuovo decesso dal 13 settembre
• P. A. Bolzano 1.190: +1 decesso (ieri nessun nuovo decesso)
• Sardegna 1.624: nessun nuovo decesso (ieri +2)
• Umbria 1.441: nessun nuovo decesso per il terzo giorno di fila
• P. A. Trento 1.368: nessun nuovo decesso dal 13 settembre
• Basilicata 608: +1 decesso (ieri nessun nuovo decesso)
• Molise 496: +1 decesso (non si avevano decessi dal 28 agosto)
• Valle d’Aosta 473: nessun nuovo decesso dal 14 luglio

I dati settimanali

Per la prima volta dall’inizio dell’estate, calano tutti i dati sul Covid19 in Italia e finalmente anche il numero dei decessi inverte il trend. Da lunedì a domenica, i morti sono stati 404 , mentre tra il 30 agosto e il 5 settembre erano stati 422, il numero più alto di questa quarta ondata. I nuovi casi settimanali invece sono diminuiti di 6mila unità (39.511 rispetto a 45.134), così come diminuiscono i casi attualmente positivi (133.787 rispetto a 137.925). Anche negli ospedali calano i ricoveri, sia in area medica (-103) che nelle terapie intensive (261 nuovi ingressi questa settimana contro i 320 della precedente).

Il miglioramento è dovuto anche alla campagna vaccinale che prosegue senza sosta, anche se preoccupa il dato degli over 50. Per il presidente della Fondazione Gimbe Nino Cartabellotta: «Gli over 50 non vaccinati rappresentano il vero tallone d’Achille della campagna vaccinale per l’autunno, perché sono le persone che rischiano di più di andare in ospedale, di occupare posti destinati ad altre patologie e di far cambiare la fascia di rischio di una Regione. Il problema è che la quota si muove pochissimo, al massimo 10mila persone a settimana».
Fino ad oggi, i cittadini italiani che hanno ricevuto la seconda dose di vaccino anti-Covid sono oltre 39,9 milioni (73,91% della popolazione over 12).