Nel 2017, 68,5 milioni di persone sono state costrette a fuggire dai propri paesi. Uomini, donne e bambini in fuga da dittature e guerre. All’hashtag #chiudiamoiporti, alcuni personaggi noti del mondo dello sport e dello spettacolo hanno risposto con #WithRefugees, decidendo di appoggiare la campagna dell’Unhcr, l’agenzia Onu per i rifugiati, in occasione proprio della giornata mondiale dedicata a chi fugge da guerre e violenze. Claudio Marchisio, Francesco Totti,  Alessandro Gassman e altri “vip” hanno voluto utilizzare la propria visibilità in favore di chi sta male. Una foto con un foglio bianco con la scritta #WithRefugees, postata sui social network: un messaggio chiaro ed efficace, contro razzismo e populismo, nelle stesse ore in cui il ministro degli Interni Matteo Salvini chiude i porti italiani alle navi delle Ong che operano nel Mediterraneo e minaccia Roberto Saviano, colpevole di averlo criticato, di privarlo della scorta. L’attrice Anna Foglietta ha scelto Instagram per il suo messaggio: “Diamo voce all’Italia che accoglie, che include, che riconosce il valore e l’arricchimento che i rifugiati portano nelle nostre società”. La campagna ha conquistato, ma anche diviso i social, con i soliti hater che hanno preso di mira, con insulti e offese, i personaggi che hanno prestato il loro volto all’iniziativa.

- PUBBLICITÀ -