È un quadro piuttosto diverso quello che emerge dal voto dei più giovani rispetto al resto d’Italia. Secondo l’ultimo sondaggio di Euromedia, condotto tra i ragazzi tra i 18 e i 24 anni, centrodestra e centrosinistra sono pari al 30% mentre il M5S stravince con oltre il 34%. La destra, vincente a livello nazionale, non riesce quindi a conquistare il cuore delle nuove generazioni nonostante il forte appeal mediatico di Matteo Salvini e dell’ultradestra. Nel dettaglio, tra le singole liste, Forza Italia raggiunge il 14,3%, la Lega di Matteo Salvini ottiene solo l’11,3%, Fratelli d’Italia il 3% e Noi con l’Italia – Udc lo 0,8%. Nel centrosinistra il Pd è al 27,6%, molto al di sopra della media nazionale, la lista civica di Beatrice Lorenzin non va oltre lo 0,5%, +Europa con Emma Bonino l’1,7% e Insieme lo 0,5%. Liberi e Uguali con Pietro Grasso ottiene un deludente 5%.

Il confronto tra il voto dei più giovani e quello degli over 24 fotografa quindi due Italie piuttosto distanti. Secondo lo stesso istituto demoscopico infatti, dalla rilevazione effettuata su 800 casi rappresentativi dell’intera popolazione italiana maggiorenne, emerge una maggioranza netta di centrodestra che supera ormai la soglia del 39% con Forza Italia in ottima forma al 18%, la Lega di Matteo Salvini al 13,5%, Fratelli d’Italia al 3,3 e Noi con l’Italia – Udc al 2,4%. Il centrosinistra si ferma al 27,9% con il crollo del Pd al 24,2%, la lista civica di Beatrice Lorenzin all’1,2%, +Europa con Emma Bonino all’1,8%, Insieme allo 0,4%, Svp allo 0,3%. Il M5S è il primo partito con il 26,3% e Liberi e Uguali con Pietro Grasso si ferma al 6%.

Va detto che entrambe le rilevazioni sono state fatte prima della presentazione alla stampa della nuova lista di sinistra Potere al Popolo, assente dunque nel sondaggio.

Nella grafica in basso: a sinistra, il sondaggio sul campione totale mentre a destra, il voto dei giovani tra i 18 e i 24 anni.