Dai tesori di Atene alle isole da sogno, le prime in Europa ad essere dichiarate Covid-free. Dalle Cicladi, con l’incantevole Santorini, all’arcipelago del Dodecaneso con Rodi e Kos. La Grecia è riaperta al mondo.

1 | Atene
Atene. Foto © Patrick – Unsplash

Atene è una delle città più antiche del mondo. La capitale greca è un viaggio perfetto per gli amanti della storia e della mitologia. L’Acropoli è il sito più iconico ed importante, è anche il luogo di interesse più visitato della città, con il Partenone, il più grande tempio dorico della Grecia. Qui si trovano il Museo dell’Acropoli e l’Antica Agorà, il centro politico, sociale e amministrativo dell’Antica Atene. Meritano una visita anche il Museo Archeologico Nazionale, lo Stadio Panatenaico costruito nel 4° secolo e restaurato nel 1895 per ospitare i primi giochi olimpici moderni, Piazza Syntagma, dove ha sede il Parlamento.

2 | Il Peloponneso
Limeni – Penisola di Mani. Foto © G.Girnas – Unsplash

Situato ad ovest di Atene, la penisola del Peloponneso è ricca di siti storici e vestigia archeologiche. Nel corso dei secoli, qui si sono stabilite numerose civiltà. Sono da visitare il Canale di Corinto, che è scolpito artificialmente nella pietra e collega il Mar Ionio al Mar Egeo, Nauplia, una splendida città sul mare dominata da 3 fortezze, Epidauro, Micene, Malvasia, Mistra, Olimpia e la penisola di Mani, una zona rurale e abbastanza selvaggia, ancora risparmiata dal turismo di massa.

3 | Santorini
Santorini. Foto © M.Artz – Unsplash

Santorini è l’isola romantica, visitata da migliaia di persone, un’icona greca conosciuta e amata in tutto il mondo. I tramonti sono magici come i suoi panorami che i più fortunati possono ammirare dalle lussuose piscine a sfioro. Le case bianche e blu sono il simbolo di Fira e Oia. Le gite in barca sono un must e vale la pena visitare in giornata l’isola di Nea Kameni e il suo vulcano ancora attivo, dove è possibile persino camminare fino alla cima del cratere.

4 | Le isole Cicladi
Mykonos. Foto © J.Chen – Unsplash

Oltre alla già citata Santorini, nell’arcipelago delle Cicladi ci sono ben 24 isole abitate. Le più note sono la mondana e vivace Mykonos, amatissima meta turistica lgbt, Naxos, la più grande delle Cicladi con le sue spiagge meravigliose, Paros, dove è possibile visitare incantevoli villaggi, Andros, ottima meta per gli amanti dell’escursionismo, Delos, per i suoi rinomati siti antichi, e Tinos con i suoi remoti villaggi di montagna.

5 | Creta
Elaphonisi. Foto © A.Antoniadis – Unsplash

Creta è la più grande delle isole greche, è quasi un piccolo Paese a sé stante. Candia è la capitale nonché la città più grande. Qui è possibile visitare il Museo Archeologico, il Palazzo di Cnosso e il Sito Archeologico, residenza del Re Minosse (famoso per la leggenda del Minotauro), uno dei siti archeologici più importanti della Grecia. Creta è famosa per la sua natura incontaminata e per le splendide spiagge, come la Laguna di Balos e la sua incredibile acqua blu turchese e la spiaggia di Elafonisi, con la sua sabbia rosa e l’acqua cristallina. Attenzione però alle strade: raggiungere le aree più periferiche (e affascinanti) dell’isola non è semplicissimo e i collegamenti extraurbani sono stretti e talvolta a strapiombo sul mare.

6 | La penisola Calcidica e il Monte Athos
Sithonia. Foto © P.Gilmore – Unsplash

La Penisola Calcidica include 3 penisole situate a sud-est di Salonicco.

La Penisola di Kassandra
La Penisola di Sithonia
La penisola del Monte Athos, patrimonio mondiale dell’UNESCO

Le prime due penisole sono turistiche e suggestive, ospitano splendide spiagge con acque turchesi, piccole baie e il terreno è coperto da foreste di pini. La penisola del Monte Athos è invece un mondo completamente differente: è la sede della Repubblica Monastica del Monte Athos, uno stato autonomo all’interno della Grecia e dell’Europa. Qui, 2.300 monaci ortodossi vivono ancora nei 20 monasteri situati attorno al Monte. Possono visitarlo solo gli uomini ed è necessario un permesso, da richiedere con sei mesi di anticipo. Attualmente, inoltre, sono ammesse sul sito solo 10 persone non ortodosse e 100 ortodosse al giorno.

7 | Delfi
Delfi. Foto © DiChatz- Unsplash

Ogni appassionato di storia antica, non può perdersi il sito archeologico di Delfi. Nell’antica Grecia, la città era considerata il centro del mondo. È particolarmente famosa per essere il luogo in cui l’Oracolo di Delfi (chiamato anche Pizia) trasmetteva le direttive di Apollo dagli dei agli umani. Il sito Patrimonio Mondiale dell’UNESCO di Delfi sorge sul monte Parnaso, che aggiunge una straordinaria bellezza naturale ai resti storici. Le viste sulla valle e sul mare sono incredibili.

8 | Meteora
Meteora. Foto © G.Tasios – Unsplash

Meteora si trova nella Grecia centrale, a 5 ore in auto da Atene e a 3 ore da Salonicco. La città è ancora uno dei luoghi più visitati del paese. Lo scenario è straordinario, con le rocce che derivano dall’erosione dovuta ad un antico mare interno. Il nome significa letteralmente “rocce sospese nell’aria”. Le rocce sono incredibili e in cima ad alcune di esse sono stati costruiti dei monasteri. Attualmente è possibile visitarne 6 e il Monastero Gran Meteora merita davvero una visita: è il più alto ed è situato su una collina alta 610 metri.

9 | Le Isole Ionie
Zante. Foto © E.Afiontzi – Unsplash

A ovest della Grecia, le Isole Ionie sono conosciute per avere un clima più mite e dei paesaggi lussureggianti, tra sublimi calette e spiagge dalle acque cristalline. La città di Corfù è Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Nel corso della sua storia, Corfù è stata occupata dai Veneziani, dai Francesi e dagli Inglesi e il risultato è un mix molto interessante di stili architettonici che rendono davvero unica la città. Cefalonia è un’isola con uno splendido scenario e autentici piccoli villaggi. Itaca è famosa per essere la patria di Ulisse nel capolavoro della letteratura di Omero “L’Odissea”. Non ci sono grandi spiagge ma solamente delle piccole baie che a volte sono accessibili solo in barca. La spiaggia del Ναυάγιο (Navagio) a Zante è sicuramente una tra le spiagge più pittoresche e belle di tutta la Grecia e deve la sua fama al relitto della M/n Panagiotis, arenatasi tra le sue sabbie e i suoi ciottoli bianchi. La meravigliosa spiaggia è raggiungibile solamente via mare.

10 | Kastelorizo
Kastelorizo. Foto © Y.Cotsonis – Unsplash

La piccola isola greca di Kastelorizo, conosciuta in greco anche come Megisti o in italiano come Castelrosso, è la più piccola ed orientale delle isole del Dodecaneso, a meno di 3km dalla costa turca e circa 120km dall’isola di Rodi. In questa incantevole isola è stato girato il film premio Oscar “Mediterraneo” di Gabriele Salvatores. Nonostante le piccole dimensioni ha delle fantastiche spiagge. A Kastelorizo si trova anche la più grande grotta marina in Grecia, chiamata Blue Cave o Cave of Parasta. Il modo più semplice per arrivare è da Rodi, sia tramite l’aeroporto sia in traghetto.