Con la ripresa dei viaggi, dopo la lunga pausa dovuta all’emergenza coronavirus, riparte anche il turismo medico. Il boom delle cure dentali in Croazia è una realtà consolidata ormai da anni: 60mila italiani ogni anno curano i denti presso medici croati, in cliniche all’avanguardia con prezzi alla portata di tutti. Il Paese è una delle destinazioni privilegiate in Europa: le cliniche croate offrono la più alta qualità dei servizi odontoiatrici e pacchetti all inclusive. Una soluzione ideale per curarsi viaggiando in uno dei Paesi più belli d’Europa.

Per garantire la sicurezza dei pazienti contro il Covid-19, i dentisti croati hanno introdotto nuovi standard aggiuntivi di protezione contro il virus. Si tratta delle misure più efficaci per la protezione dei pazienti e del personale, in linea con la particolare attenzione alla disinfezione e alla sterilizzazione, sempre prestata dalle cliniche dentali croate, ma in questo momento storico, particolarmente importante.

Studio Komadina – Qualedentista.it
Le misure anti Covid-19

Nessuna attesa. Già in fase di prenotazione della visita, viene prestata molta attenzione all’orario concordato in modo che nessuno debba attendere con altri pazienti. Alcuni dentisti croati, tra cui Kalmar Implant Dentistry e Dental Studio Komadina, organizzano per i pazienti aree di attesa su terrazze all’aperto.

Trasporto organizzato. Come per le visite, gli orari del trasporto sono strutturati in modo da garantire la massima sicurezza per ogni paziente.

Disinfezione degli spazi e degli strumenti. Le sale d’attesa vengono regolarmente disinfettate e ventilate, mentre il personale della reception è protetto da uno schermo in plexiglas in un’area separata. Dopo ogni paziente, tutte le superfici di lavoro vengono sanificate, il materiale monouso viene sostituito e gli strumenti di lavoro sterilizzati separatamente ad alte temperature, imballati nella confezione prevista e conservati in armadi dentali separati.

Misurazione della temperatura. Avviene in clinica, con un termometro senza alcun contatto con i pazienti.

Mascherine obbligatorie per tutti. Una misura fondamentale, sia per i clienti che per il personale di clinica.

Protezione dei medici e del personale. Secondo le normative, le raccomandazioni e gli standard mondiali, il personale medico è protetto attraverso camici monouso, guanti, maschere respiratorie idonee, occhiali protettivi e una maschera in plexiglass che copre tutto il viso. Il personale del laboratorio o del centro diagnostico è dotato della stessa attrezzatura.

Disinfezione delle mani. Seguendo i protocolli e con la corrette sterilizzazione e disinfezione, si impedisce la trasmissione di eventuali microrganismi.

 Filtrazione dell’acqua. Alcune delle cliniche più grandi, che presentano le condizioni adatte, hanno introdotto la filtrazione dell’acqua e dell’aria in tutte le aree della clinica, riducendo così ulteriormente i rischi per la salute dei pazienti.

Info: qualedentista.it